× Close
Icons

Trova un au pair in Italia

Accogli la tua au pair in 2 mesi
  • Assistenza all’infanzia conveniente, flessibile e affidabile in Italia
  • Un au pair viene e vive con a casa tua
  • La persona alla pari aiuta con i bambini e le faccende domestiche
  • È uno scambio culturale fantastico per i tuoi bambini!

Ospitare un au pair in Italia

beautiful view of a street in italy
L'Italia è famosa per il cibo straordinario, i panorami stupendi, il clima incantevole e la cultura meravigliosa e calda. Non c'è da stupirsi che abbiamo molte persone alla pari meravigliose che vogliono visitare il tuo bellissimo paese!
A parte gli ovvi vantaggi di ospitare una persona alla pari, il processo può essere abbastanza stressante. E la tua privacy? Data la nostra esperienza, sappiamo che non devi preoccuparti di questo. Le au pair amano esplorare, sono persone avventurose! Soprattutto in un paese bellissimo come l'Italia, chi non vorrebbe creare ricordi, vivere la meravigliosa cultura e assaggiare tutta la pasta e il gelato per cui l'Italia è famosa?
Leggi di più su come ospitare un au pair in Italia
Logo Marie Claire Belgie
Logo Spain ELLE
klmlogo
Logo Spain L
PWC logo BE
a family in italy looking to find au pair in italy

Questions of other parents in Italy

Quando devo pagare la quota di € 1000,- euro?

Paghi solo dopo che ti abbiamo trovato la persona alla pari perfetta per te.

Quali sono le regole per le persone alla pari in Italia?
  • Hanno un’età compresa tra i 18 e i 30 anni (quando sei un cittadino dell’UE, puoi visitare l’Italia come au pair dai 17 anni);
  • Non hanno la cittadinanza italiana;
  • Non sono sposati e non hanno figli;
  • Possono permettersi un viaggio in Italia;
  • Vorrebbero andare a vivere con una famiglia ospitante in Italia per prendersi cura dei loro figli e per conoscere la cultura e la lingua italiana.
Quali requisiti devi soddisfare come famiglia ospitante in Italia?
  • Hai almeno un figlio di età inferiore ai 18 anni che vive a casa tua;
  • Puoi offrire alla persona alla pari la propria stanza privata;
  • Vorresti che un au pair si unisse temporaneamente alla tua famiglia per aiutarti con i bambini e le faccende domestiche leggere;
  • Parli italiano quotidianamente nella tua vita familiare;
  • Sei disposto a mettere a disposizione un po di tempo in modo che la tua au pair possa frequentare un corso di lingua;
  • Hai una nazionalità diversa dalla tua persona alla pari.
Cosa succede se le videochiamate con i candidati non conducono ad un riscontro?

Può succedere! È un peccato, ma ovviamente faremo del nostro meglio per trovarti un altro candidato che si adatti meglio alle esigenze della tua famiglia.

Può una persona alla pari aiutare con le faccende domestiche?

Sì, l’au pair può svolgere lavori domestici leggeri. Possono aiutare a passare l’aspirapolvere, svuotare la lavastoviglie, lavare e piegare il bucato, ma non pulire il bagno o pulire le finestre, ad esempio.

Quanto si paga un au pair in Italia?

Non ci sono regole ufficiali su quanto devi pagare un au pair in Italia, ma le famiglie ospitanti tendono a pagare le loro au pair 250-300 euro al mese. Questo è visto come una paghetta e non come uno stipendio, dato che è uno scambio culturale e non un lavoro.

Quante ore a settimana lavora un au pair in Italia?

Puoi decidere insieme alla tua au pair per quante ore vuoi che ti aiuti. Non possono mai essere più di 30 ore a settimana e non più di 6 giorni a settimana. Inoltre non possono lavorare più di 5 ore al giorno.

Quanti giorni liberi ha un au pair?

In Italia, un au pair ha almeno un giorno libero a settimana e, almeno una volta al mese, deve essere una domenica.

Non ci sono regole ufficiali per quanto riguarda le vacanze per una persona alla pari, ma di solito un au pair ha diritto a una vacanza retribuita di 2 settimane se impiegati per almeno sei mesi.

Neanche per i giorni festivi ci sono regole ufficiali. Ma prendendo esempio da altri paesi, è consigliabile che l’au pair abbia almeno un giorno libero quando è un giorno festivo. In questo modo possono vivere davvero la cultura italiana.

La mia au pair deve registrarsi in Italia?

Sì. Le persone alla pari che provengono dall’UE devono:

  1. Avere un passaporto o una carta d’identità valida
  2. Avere una dichiarazione di ospitalità
  3. Registrarsi all’anagrafe
  4. Richiedere il codice fiscale
  5. Iscriversi al SSN – Servizio Sanitario Nazionale

Se l’au pair proviene da un paese non UE, i passi e documenti necessari dipendono dal paese di provenienza stesso e dal tempo di permanenza. Controlla di cosa ha bisogno la tua au pair proprio qui.

Leggi di più su come ospitare un au pair in Italia
Costi per trovare un au pair in Italia

Quota di amministrazione

Unico pagamento
1000
Registrati
Ti aiutiamo a trovare il candidato perfetto
two italian kids sitting in in a wall hoping to find au pair italy

Leggi le esperienze di altre famiglie ospitanti

Trova un au pair nella tua città!
Milano
Trova un au pair perfetta a Milano
Roma
Trova un au pair perfetta a Roma
Napoli
Trova un au pair perfetta a Napoli
Firenze
Trova un au pair perfetta a Firenze
Venezia
Trova un au pair perfetta a Venezia
Pisa
Trova un au pair perfetta a Pisa

Il nostro team ti aiuta a trovare un au pair in Italia

Meet our au pair team of nanny nina
Conosci il nostro team au pai!
Che tipo di au pair selezioniamo? Scegliamo le nostre au pair con molta attenzione. Devono essere persone affidabili e brillanti che amano e adorano davvero i bambini. Le nostre au pair sono mature e indipendenti, sono persone che ti piacerebbe avere intorno alla tua famiglia. Una curiosità: tutte abbiamo lavorato come au pair in passato, quindi sappiamo esattamente cosa comporta. Il nostro processo di selezione è piuttosto rigoroso, quindi solo il meglio del meglio riesce a farcela. Insieme guidiamo te e la tua persona alla pari in ogni fase, così non ti devi preoccupare di nulla. Siamo sempre disponibili per qualsiasi domanda tu possa avere. Ah! e abbiamo già connesso più di 200 au pair, quindi sappiamo di cosa stiamo parlando!
Leggi di più su Nanny Nina